Coaching for openness

COACHING FOR OPENNESS

Il coaching come strumento, come processo e come approccio, presenta molti elementi comuni e allineati ai fondamenti della openness e della Open Leadership. Per questo si presta in maniera concreta e congruente come modalità per sviluppare open leader in grado di facilitare, supportare e catalizzare le risorse e le energie presenti in un sistema.

Molti capi temono le critiche, la perdita di controllo delle proprie risorse, delle persone, dello status e hanno paura di essere inadeguati e non competitivi. L’Open Leader invece apprende dagli errori e dalle sconfitte oltre che dai successi e allena la capacità di “lasciare andare” il controllo, analizzando i rischi, i benefici e le conseguenze, costruendo relazioni di fiducia e lavorando sulla propria credibilità personale.

L’Open Leader è aperto, trasparente, autentico e attraverso il suo impegno  e la condivisione è un co-costruttore di senso. Nel rispettare e far rispettare questi valori è allineato con i principi del coaching approach.

Il coaching for openness si propone di favorire nella leadership lo sviluppo delle dieci dimensioni fondamentali del Modello OL:

1) privilegia le relazioni di parità con i collaboratori;

2) basa il proprio agire sui valori dell’onestà, della trasparenza e della condivisione del potere;

3) valorizza il capitale sociale come preciso orientamento allo sviluppo delle relazioni e dei legami fra le persone a prescindere dal ruolo organizzativo ricoperto;

4) privilegia l’agilità come  spinta alla semplificazione, incremento delle interazioni e concretezza;

5) punta all’eccellenza creando un clima di fiducia reciproca e coinvolgimento, stimolando la creatività e l’innovazione;

6) sviluppa la capacità di gestire ed agire in situazioni competitive in cui la collaborazione è necessaria per raggiungere il risultato;

7) garantisce l’impegno a generare intelligenza collettiva nel sistema e a dare a tutti maggior accessibilità alle informazioni e alla conoscenza;

8) caratterizza chi si adopera per una costante trasformazione culturale dell’organizzazione favorendo il coraggio e l’attitudine a sperimentare nuove soluzioni;

9) promuove e mantiene il giusto equilibrio fra vita personale e vita lavorativa degli individui;

10) diffonde l’orientamento positivo e la capacità di affrontare le difficoltà e i fallimenti in modo fiducioso, esprime la ricerca attiva della sperimentazione e della sfida.